Paolo Bocedi, incontro con Frediano Manzi

Comunicato stampa di Paolo Bocedi, presidente di SOS Italia Libera.

Oggi mi presento come “portavoce del signor Frediano Manzi (presidente s.o.s racket e usura).
Alle ore 15,00 mi sono recato presso il reparto “grandi ustionati dell’ospedale Niguarda di Milano. Sono entrato nel reparto con la mascherina, un camice verde, cappello e copriscarpe. Ho chiesto all’infermiere responsabile chi era di quelle tre persone il signor Manzi. Cari giornalisti, dico questo perché ho veramente fatto una fatica della miseria a riconoscerlo. Manzi e’ seduto sul letto. Scarnito, bendato braccia e gambe e quasi tutto il corpo bruciato. Mi riconosce per  primo lui e con grande fatica incomincia a parlarmi. Frediano e’ irriconoscibile : ha perso 13 denti , ha avuto 17 operazioni, tre  arresti cardiaci ed e’ stato messo fuori pericolo sette giorni fa.

Frediano mi chiede di informare la stampa: lui si e’ immolato per dare voce a chi non ha avuto giustizia dallo stato e per tutte le vittime di usura ed estorsione. Chiedo a nome suo:

1) una commissione d’inchiesta sull’operato dell’ex prefetto Carlo Ferrigno  (arrestato grazie alle denunce di Frediano Manzi e di Paolo Bocedi)
2) la modifica della legge antiracket : anche chi non ha una partita i.v.a, ma che con il suo contributo permette di arrestare mafiosi usurai deve
accedere ai fondi dello stato

Frediano Manzi mi ha raccontato che e’ schifato dal comportamento delle istituzioni, incominciando dal sindaco di Milano, dal signor Giulio Cavalli e
da tanti altri leader antimafia che dell’antimafia ne hanno fatto un business.

Ricorda “quel giorno…. le fiamme, il dolore e poi una luce… un corridoio illuminato e una bambina che lo guardava. Dice: “Quando uscirò, se potrò, andrò all’estero. Paolo , non ne vale la pena!”

Feddi piange , mi abbraccia con le mani bendate ,lo guardo e lo abbraccio anch’io piangendo con lui… lo lascio con una promessa di fare un comunicato stampa. Ora mi affido a voi, cari giornalisti della carta stampata e non. Frediano ha bisogno di tutti noi, noi che siamo tanti non lo abbandoneremo… s.o.s italia libera-a.n.v.u – antiracket portici -antirachet enna di maria fasciana -antirachet cristina liguria- s.o.s racket usura e tutte le altre associazioni che si stanno gemellando con noi.
Paolo Bocedi 348-7960563

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.