Gli ambientalisti salutano Maria Clotilde Fiori

Venendo a mancare in così breve tempo Clotilde Fiori Pucci, anche il mondo degli amici ambientalisti è stato colto da dolorosa sorpresa, stentando a credere che la sua operosa presenza non ci accompagnerà più come prima e saremo perciò un po’ più soli: abbiamo infatti perso una brillante protagonista!

Basterebbe forse ricordare che l’unica formazione ambientalista, con un peso nell’agone politico, recentemente presentata nella provincia spezzina, è stata guidata proprio da lei ed è arrivata a un passo dall’affermarsi: chissà se, senza di lei, un simile exploit potrà ripetersi?!

Il rapporto con Clotilde era dialettico, non sempre piano, ma animato dalla sua sensibilità vigile e anticipatrice, impegnata, negli anni recenti, nel difficile compito di dipanare la complessa relazione Uomo-Ambiente, che è poi la sfida e la scommessa del nostro futuro, come singoli e come umanità.

Con grande generosità ha perciò promosso incontri di studio, di ogni tipo, e tante altre iniziative, il tutto per tendere concretamente ad un mondo più a misura d’uomo e ad un ambiente più protetto dalle stesse insidie spesso dovute proprio all’uomo, anche quello tecnologico…

Forse “Ecologia della Mente”, come suona il titolo del noto saggio di Bateson, potrebbe riassumere, almeno in parte, l’innovativo ideale di vita che si proponeva e che gran parte di noi si propongono, anche se spesso con scarsa coerenza : che il coraggio e la generosità di Clotilde ci siano di aiuto e stimolo a proseguire! Un affettuoso ciao,

per gli amici ambientalisti della Spezia

Serena Spinato

La Spezia 9 marzo 2013

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.