Acam: il vero problema è un’azienda fantasma

Parlando di un’azienda come Acam non dobbiamo dimenticare che si tratta di un’azienda che, per funzionare, utilizza il denaro dei cittadini. I servizi erogati vengono pagati con tariffe decisamente al di sopra delle medie nazionali, ciononostante oggi ACAM si trova in una situazione prefallimentare.

Un controllo attento sulle spese e quindi sugli sprechi non può prescindere dai costi del personale, dove – stando a quanto viene riferito – figurano stipendi e trattamenti che possono essere consoni alle aziende in attivo.

Peraltro, quando si chiamano tutti i lavoratori a dare un contributo solidale, ci devono essere condizioni paritarie al fine di rendere equa la partecipazione alla ripresa economica e finanziaria dell’azienda.

Ci pare invece che si stenti a trovare traccia di questo criterio di partenza e la cosa strana è che il riconoscimento economico sembra frutto di molta immaginazione e improvvisazione, non esistendo carichi di lavoro e mansioni ben definite in una precisa organizzazione del lavoro ai vari livelli aziendali.

Così stando le cose, è evidente che ci sarà una continua perdita, perché si continuerà a chiedere ai cittadini di pagare disservizi a prezzi sempre più cari.

Nessuno, stante la situazione attuale, potrà mai avere coscienza di quello che si può fare con i mezzi operativi e finanziari e con le risorse umane a disposizione.

In poche parole Acam, malgrado gli annunci e il trascorso, è come un’azienda che deve essere ancora costruita.

Non esiste un’organizzazione del lavoro che possa dirsi tale, e non esistono indicatori né misuratori che ci consentano di individuare e colpire correttamente eventuali sacche di inefficienza e spreco.

Stando così le cose è impossibile definire obiettivi certi di rientro. Ancora una volta le scelte degli amministratori delegati non hanno prodotto utili. Nessuno ha rimesso la barca a galla e l’unica categoria pseudo-positiva che si è concretizzata è quella fatta dal continuo aumento a dismisura delle tariffe senza investimenti.

Giulio Guerri

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.