Mozione Scalinata Cernaia: i consiglieri anzichè votare abbandonano la seduta…

Ieri notte, ore 2 del mattino, l’ orario non ha impedito l’ ennesimo strappo dell’ Amministrazione sulla tutela del verde urbano.

Ad inizio seduta il M5S aveva presentato mozione URGENTE sullo stop al taglio degli alberi (Viale Amendola e Scalinata Cernaia in testa), mozione tra l’ altro che chiedeva SEMPLICEMENTE all’ Amministrazione di RISPETTARE la nuova legge in merito, promulgata a Febbraio, che subordina l’ abbattimento di alberi “storici e monumentali”(art 7 della L 10 del 14/01/2013 “Norme per lo sviluppo degli spazi verdi urbani”) al parere della Forestale e impone un censimento per il verde urbano.

Nonostante il voto favorevole sulla procedura d’ urgenza ed il voto favorevole, espresso in sede di approvazione, sinanco di SEL, il restante della maggioranza BOCCIA il provvedimento, senza onestamente spiegarne il motivo, salvo l’ ennesima tiritera dell’ Assessore Ruggia sul fatto che il bilancio alberi abbattuti/alberi ripiantumati è in attivo…benchè non si capisca come questo sia in relazione all’ abbattimento di piante storiche, in aree idrogeologicamente sensibili, in barba alla legge.

Mirenda, capogruppo del M5S in Comune dichiara: “dopo la pubblica indignazione, perizie ed analisi, il Comune ignora anche la legge dello Stato! Non finisce qui, questo è certo.”

Fa specie notare che, forse, la presenza in Consiglio Comunale al momento del voto, di TUTTI I CONSIGLIERI (tra dissidenti e opposizione) avrebbe potuto determinare un esito diverso, stante che a partecipare al voto sono rimasti solo il M5S ela  Lista Guerri…

 

 

Advertisements
Advertisements
Advertisements

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.