Nuovo appuntamento con il teatro di ricerca al Teatro della Tosse

Teatro della Tosse-Genova

dal 6 al 9 marzo 2013 sala Dino Campana

Post-it

creazione collettiva Teatro Sotterraneo
in scena Sara Bonaventura, Iacopo Braca, Matteo Ceccarelli, Claudio Cirri

dramaturg Daniele Villa
assistenza tecnica Cleto Matteotti, Alessandro Ricciardelli, Marco Santambrogio
realizzazione scene Camilla Garofano, Giovanna Moroni
produzione Teatro Sotterraneo/Fies Factory One
coproduzione Centrale FIES in collaborazione con Teatro della Limonaia
col sostegno di Teatro Studio di Scandicci – Scandicci Cultura


vincitore di NUOVE CREATIVITÀ, progetto sostenuto da ETI Ente Teatrale Italiano col contributo di Regione Toscana, Comune di Firenze

Il giovane gruppo esponente della scena fiorentina Teatro Sotterraneo in un ironico spettacolo sulla fine, o meglio sui vari tipi di fine. In scena un cubo nero sulle cui pareti si aprono insospettati tagli e fessure e quattro performer che aggrediscono la scatola ricreando situazioni surreali. L’obiettivo è di svelare ipocrisie, formule, mode che nascondono ed edulcorano la nostra realtà: il linguaggio televisivo, e quello dei comunicati ufficiali, il gergo dei giovani e quello “di circostanza”.

Assistiamo, così, ai vani tentativi di smorzare le inevitabili tragiche conseguenze dello scoppio di una bomba a mano, ma anche al discorso funebre suggerito dallo stesso defunto all’imbranato elogiatore; a un monologo sulla conclusione, inopportunamente rivelata, di film e fiabe, e a una telefonata in diretta dal palcoscenico. Oggetti di ogni genere sono diligentemente impacchettati, spacchettati e utilizzati e infine buttati: la bottiglie di vino e la matita, la maglietta e il bicchiere, anche l’uomo stesso, avvolto nel cellophane.

Uno spettacolo brioso e ironico, fresco e intelligente, capace di mantenersi in fragile equilibrio fra gag solo divertente e satira arguta.

 

www.teatrodellatosse.it

 

 

 

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.