Mistrana incontra Btomic: parole, video, musica e cibo per presentare un’utopia.

Il Circolo Arci Btomic vs Mistrana

Mistrana incontra Btomic: parole, video, musica e cibo per presentare un’utopia. Sabato 2 marzo alle dalle ore 19 presso la sede di Via Firenze 27.

Attenti a quei due: Btomic e Mistrana, realtà diverse ma unite da una tensione alla ricerca, alle incursioni, alle eresie culturali. Mistrana presenta il suo progetto non solo attraverso una mostra fotografica e un video per spiegare le attività che saranno proposte nei prossimi mesi, ma anche attraverso la musica e il cibo (con un menù spezzino-lombardo) per non dimenticare il forte valore socializzante e aggregante dei momenti conviviali.
La sede, aperta nel territorio di Camisano da parte di un gruppo di ragazzi lombardi con esperienza nel Circolo Arci milanese Scighera, si propone come porto d’approdo di esperimenti ed elaborazioni a livello internazionale, luogo di incontro/scontro tra le aporie del locale/globale, della libertà/giustizia, del sapere diffuso e del sapere particolare. Il nome Mistrana non si può trovare nei dizionari: rappresenta una parola evocativa pregna di mistero e stranezza, una vera e propria “utopia in divenire” come gli stessi creatori definiscono. L’obiettivo del progetto è re-inventarsi, confrontarsi, elaborare insieme, ripensando collettivamente le categorie del politico e del sociale.
Mistrana si propone come un canovaccio co-gestito collettivamente con lo scopo di pensare e co-costruire assieme narrazioni comunitarie e sinergiche, sperimentando economie sostenibili e cooperative, con particolare attenzione alle questioni ambientali e co-educative, il cui fine assoluto è quello di creare socialità tramite cultura.

Per ulteriori informazioni, consultare il sito www.btomic.org, contattare direttamente il Circolo o il gruppo facebook (BTOMIC).

Ingresso riservato ai soci Arci.

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.