Storie di straordinaria ingiustizia a Borghetto Santo Spirito

Quando si pensa alle vittime di mafia vengono in mente subito i nomi dei giudici Falcone e Borsellino, del Generale Dalla Chiesa o al limite di qualche giornalista. Ed è giusto ricordare questi grandi nomi, ma la memoria deve riguardare anche le vittime meno conosciute, quelle di cui si parla di meno. In questo senso va il Comune di Borghetto Santo Spirito che, assieme a Libera Savona e all’ANAAM (Associazione Nazionale Amici di Attilio Manca) organizza una serata,venerdì 1° marzo, dal titolo Parliamo di legalità. Storie di straordinaria ingiustizia: Nino e Ida Agostino e Attilio Manca.

Saranno presenti i coniugi Agostino (genitori di Nino, il giovane poliziotto ucciso nel 1989 assieme alla moglie Ida, di cui parlammo qui) e Gianluca Manca (fratello di Attilio, l’urologo “suicidato” dalla mafia, qui la sua storia). Modera l’incontro Cristina Donzelli, dell’ANAAM.

L’incontro, aperto alla cittadinanza, si svolgerà venerdì 1° marzo alle 21, presso il Palazzo E. Pietracarpina, in Piazza Libertà a Borghetto Santo Spirito.

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.