Calice al Cornoviglio, nasce “La casa della Memoria”

Il Commissario straordinario della Provincia della Spezia Marino Fiasella ha incontrato ieri pomeriggio Geremia Sengiarri e Roberto Manfredini, segretari del Comitato Unitario della Resistenza di Calice al Cornoviglio, presieduto da Aldo Bucchioni, partigiano comandante del Battaglione Vara. La delegazione ha illustrato a Fiasella il progetto di realizzazione di un Museo che raccoglierà il lascito di Luciano Borione: elmetti, armi, fotografie, documenti risalenti alla seconda guerra mondiale che raccontano la storia del battaglione Vara ma soprattutto che ricostruiscono la vicenda umana di ogni protagonista di quella straordinaria pagina di storia che fu la Resistenza.

“Il Comitato di Calice – sottolinea Fiasella – sta portando avanti un lavoro prezioso che aggiunge un tassello importante nel percorso di tutela della memoria. Nel ringraziarli profondamente, condivido anche l’appello rivolto a tutti gli Enti affinché sostengano la costruzione della “Casa della Memoria”, non solo un museo ma un luogo in cui scoprire le vicende umane dei 700 partigiani che fecero parte del Battaglione Vara. Il primo segnale concreto di vicinanza della Provincia  rispetto a questo progetto sarà la realizzazione di un sito web sul museo. Ritengo essenziale che la memoria sia conservata anche attraverso strumenti che usano i linguaggi della modernità e raggiungono più facilmente le giovani generazioni, a cui è nostro compito passare il testimone della memoria. Quelle pagine di storia che videro il nostro territorio protagonista devono continuare a scorrere ed essere un monito costante che guida come un faro ogni nostra azione. Solo così infatti potremo difendere i valori fondanti della democrazia e della libertà.”

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.