Spezia, all’inferno e ritorno

Spezia-Ascoli-4-3

 

SPEZIA (3-4-1-2): Guarna 5; Romagnoli 5 (56’ Sansovini 8), Pasini 5,5, Schiavi 6; Piccini 6, Porcari 5,5, Musacci 5,5, Garofalo 5,5, Di Gennaro 5,5 (72’ Pichlmann 6,5); Okaka 5,5, Antenucci 6. (Iacobucci, Mario Rui, Lollo, Bovo, Benedetti). All.: Atzori.

 

ASCOLI (3-5-2): Mauroantonio 6; Prestia 6, Peccarisi 5, Faisca 6; Scalise 6, Russo 5,5, Di Donato 6, Fossati 6,5 (83’ Colomba sv), Pasqualini 5,5 (89’ Legittimo sv); Zaza 6,5, Feczesin 6,5 (62’ Ricci 5,5). (Gomis, Soncin, Loviso, Capece). All.: Silva.

 

 

ARBITRO: Di Paolo di Avezzano 6.

 

MARCATORI: 14’ Zaza (A); 32’ Feczesin (A); 48’ Fossati (A); 55’ Antenucci (S); 76’ Sansovini (S); 83’ Sansovini; 91’ Sansovini (A).

 

NOTE: Spettatori 5200 circa di cui 1031 paganti (4150 abbonati). Terreno sintetico in perfette condizioni; pomeriggio coperto, giornata fredda. Ammoniti: Okaka, Antenucci, Scalise, Di Donato, Peccarisi, Feczesin. Espulso per doppia ammonizione Peccarisi. Angoli: 7 a 3. Recupero: 1’; 3’.

 

Clamoroso al “Picco”: una partita così non se la poteva immaginare neppure il regista più stravagante sull’intero panorama cinematografico. Spezia-Ascoli rocambolesca con i marchigiani a recriminare per non aver capitalizzato il triplo vantaggio e lo Spezia a rimontare una vittoria che al 50’ era insperata.

Mister Atzori recupera Sansovini che parte dalla panchina, in difesa è il giovane Pasini ha essere al centro preferito a Benedetti. In avanti spazio per Okaka e Antenucci. Mister Silva schiera il suo Ascoli col classico 3-5-2 in attacco la coppia veloce Zaza-Feczesin.

Gara con poche emozioni sin dall’inizio, i padroni di casa non riescono a creare azioni pericolose verso la porta ascolana. Gli ospiti passano in vantaggio al 13’ quando l’ex estremo difensore aquilotto combina il fattaccio: anziché rinviare la sfera, s’improvvisa dribbling-man e così perde la palla grazie all’intervento di Zaza che deposita la palla in rete. Gara in salita per gli uomini di mister Atzori. Un minuto prima era stato Di Gennaro ad avvicinarsi al gol con un tiro di poco a lato. Ascoli che non sfrutta al meglio una buona discesa sulla sinistra di Fossati. I marchigiani comunque sfruttano al meglio gli errori a centrocampo dei padroni di casa: una disattenzione della coppia Musacci-Porcari permette a Feczesin di involarsi nei più classici dei contropiedi e trafiggere Guarna. Gara virtualmente compromessa se non fosse che al 39’ l’ingenuo già ammonito Peccarisi commette un altro fallo: altra ammonizione e Ascoli in inferiorità numerica per il resto del match. Il primo tempo si chiude con lo Spezia in avanti ma senza esito il tiro di Porcari che costringe alla deviazione in angolo di Maurantonio.

La ripresa inizia subito con il tris ascolano: al 48’ punizione dal limite di Fossati e terzo gol con gara chiusa? Nemmeno per sogno per quanto accadrà oggi al “Picco”. Infatti a questo punto mister Atzori inserisce il bomber Sansovini per aumentare gli attacchi di casa. Intanto al 55’ Antenucci raccoglie un assist di Okaka e in area si gira per calciare in porta trovando la rete che accorcia le distanze. Lo Spezia adesso sembra più convinto di poter recuperare lo svantaggio, entra in campo anche Pichlmann: adesso gli attaccanti aquilotti in campo sono ben quattro. L’Ascoli sembra non aver più energie, gli attaccanti non pungono più. Al 76’ proprio gli ultimi entrati aquilotti costruiscono la rete del 2-3: Garofalo mette in mezzo, spizzata di Pichlmann sul secondo palo per Sansovini che trafigge il portiere ospite. Adesso i padroni di casa vedono davvero da vicino la possibilità di rimontare il risultato. Silva esegue dei correttivi, ma lo Spezia spinge nella propria metà campo l’Ascoli. Al 83’ ecco il pareggio: altro assist di testa dell’austriaco Pichlmann per Sansovini che mette in rete. Incredibile 3-3. E non è finita perché dalla destra Sansovini al 91’ si costruisce il tiro di sinistro per segnare una tripletta clamorosa ai danni dell’Ascoli. finisce 4-3 per gli aquilotti, hanno torto quegli sportivi che avevano abbandonato lo stadio sconsolati dopo il triplo svantaggio.

 

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.