Laghezza su Piazza Verdi: non amo il progetto, ma tornare indietro non si può.

Riceviamo e pubblichiamo dal Cosnigliere Alessandro Laghezza la precisazione del suo punto di vista su Piazza Verdi.

Preciso che la mia posizione su Piazza Verdi discende dalla constatazione che il progetto è stata approvato tre anni fa e prescelto dalla Commissione giudicante rispetto ad altre  88 opzioni.
Era in quella fase che il progetto, che peraltro non amo, andava contestato. Successivamente a tale data i Progetto è stato finanziato dall’Unione Europea ( per l’80%) e approvato dalla Soprintendenza ai Beni Artistici della Regione Liguria.
Per quanto si possa avanzare dubbi sia sulla qualità del progetto sia sulla regolarità formale e sostanziale dei passaggi autorizzativi, ritengo che tornare indietro rinunciando all’opportunità di trasformare Piazza Verdi da arteria di scorrimento a vera e propria Piazza sia impossibile.
Semmai il progetto va migliorato in alcuni aspetti attraverso il dialogo con la cittadinanza e ne vanno valutate le criticità esecutive al fine di limitare l’impatto sulla viabilità e sulla vita dei cittadini che vivono nella zona della pIazza o fruiscono dei servizi degli edifici pubblici ivi situati.

Alessandro Laghezza (Consigliere Comunale per la Lista Chiarandini)

Advertisements
Advertisements
Advertisements

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.