Valerio Millefoglie e Il Primitivo al Btomic

“E invece esiste! Storia di un uomo dalla barba davvero troppo bianca”: questo il titolo natalizio dello spettacolo che Valerio Millefoglie, emergente autore di libri, e Il Primitivo, musicista, presenteranno domenica 16 dicembre dalle ore 22 presso il Circolo Arci Btomic.

Chiuso il progetto SongWriting/12, domenica 16 il Circolo di via Firenze 27 riparte da un live che ci proietta già nelle atmosfere della Vigilia, arricchito da testimonianze di uomini e animali vicini al leggendario e barbuto benefattore: dal vicino di casa alla padrona della drogheria lappone dove il Nostro si rifornisce, ad alcune renne protette dal segreto di Stato. Millefoglie e Il Primitivo proporranno anche allegre canzoni di Natale suonate in minore per renderle mesti e tristi, mixate con brani dall’album Christmas di Sufjan Stevens e dalla produzione di casa Primitivo. E poi ancora i film dei natali passati, ricordati e mixati in un video dove riaffioreranno alla memoria immagini da “Willy Wonka” a “S.O.S. Fantasmi” fino a “Big”.

Nel palmares di Valerio Millefoglie troviamo due libri editi da Baldini&Castoldi Dalai ( “Manuale per diventare Valerio Millefoglie” e “Scontrini, racconti in forma di acquisto”, con Matteo B Bianchi), il nuovo libro “L’attimo in cui siamo felici” edito da Einaudi Stile Libero Extra, e il cd “I miei migliori amici immaginari” (quiet please!/EMI 2011), le cui canzoni inizialmente pensate per voce e pianola sono state riarrangiate e suonate da Massimo Martellotta dei Calibro 35, e mixate da Tommaso Colliva, collaboratore di Afterhours, Calibro 35 e Muse.
Thomas Pololi, in arte Il Primitivo, non ha bisogno di presentazioni per chi segue la programmazione musicale del Btomic: impugnando una clava/microfono, ci accompagna nel suo universo di storie di vita vissuta, dalla scuola serale di chimica, al primo anno di università, dalla morte del nonno alle giornate spensierate di commesso di sushi bar. Oltre alla carriera di musicista, realizza servizi fotografici, è ideatore del telegiornale dei sogni, e autore di alcuni racconti.

Ecco un’anticipazione di ciò a cui potrete assistere domenica: mentre nella suo ultimo libro Millefoglie ha cercato conferma delle proprietà terapeutiche della felicità attraverso l’elaborazione di questionari somministrati in diversi luoghi in cui chiedeva di descrivere e cronometrare i momenti felici di cui i soggetti hanno avuto esperienza durante una settimana qualsiasi della loro vita, nello spettacolo messo in scena sul palco del circolo spezzino, gli autori leggeranno l’elenco delle cose cattive che ognuno di noi ha fatto quest’anno per essere più buono a dicembre, risultante dalle testimonianze che i frequentatori del Btomic stanno scrivendo in questi giorni e che è anche possibile raccontare agli autori scrivendo all’indirizzo cosahofattodimale@gmail.com.

Per informazioni sugli eventi, consultare il sito www.btomic.org, contattare direttamente le sede o il gruppo facebook (BTOMIC). Ingresso riservato ai soci Arci. È possibile prenotare un tavolo per cena (sono disponibili 16 posti), per informazioni telefonare al n. 3398113560.

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.