Spezia, il dopo Bari

Mister Serena commenta la vittoria della sua squadra: “Vittoria meritata e sofferta, anche troppo. Nel finale dobbiamo imparare a gestire meglio il nostro possesso palla. La squadra comunque mi è piaciuta anche se abbiamo sofferto troppo. Purtroppo ho fatto 2 cambi su 3 forzati per infortuni: mi riferisco a Schiavi, uscito dopo soli 10 minuti e a Sammarco che, nonostante stesse giocando bene senza risparmiarsi, mi ha chiesto la sostituzione. Come dice il collega Ancelotti, che “per costruire la Torre Eiffel a Parigi ci hanno impiegato due anni”, anche qui alla Spezia dobbiamo lavorare tanto per raggiungere nel futuro un obiettivo importante. Quest’anno il nostro è quello di ottenere il prima possibile la matematica salvezza, per il futuro si vedrà. Da questa vittoria dobbiamo imparare a gestire meglio il possesso palla. La mia filosofia calcistica è quella di attaccare in 5 e difendere in 10: quando non si svolgono queste due funzioni vuol dire che non facciamo il nostro dovere in campo. Imparare a gestire meglio il possesso palla, vuol dire soffrire meno nel finale. Oggi Iacobucci finalmente ha parato contribuendo molto alla nostra vittoria. Non possiamo non vincere certe partite come queste con un Sansovini così”.

 

Mister Torrente commenta amaramente la sconfitta: “Abbiamo regalato il primo tempo allo Spezia. L’atteggiamento dei miei ragazzi nella prima parte di gara era completamente sbagliato. Nella ripresa abbiamo reagito ma lo Spezia è stato bravo. Non possiamo regalare un tempo intero agli avversari se si chiamano Sansovini, Di Gennaro e altri. Purtroppo non abbiamo fatto nel primo tempo quello che siamo abituati a fare. Nell’intervallo ho cercato negli spogliatoi di spiegare ai ragazzi di concentrarsi sulla fase difensiva e di gestire meglio il nostro possesso palla. E’ stato molto bravo Iacobucci in diverse occasioni, soprattutto a salvare nel finale il risultato, potevamo anche pareggiare con Borghese. Abbiamo alcune assenze pesanti come Iunco e Ghezzal. Comunque andiamo avanti, il campionato di B è lungo e molto equilibrato. Oggi diciamo che abbiamo steccato qui alla Spezia”.

 

Di Gennaro commenta il match odierno: “Oggi era troppo importante vincere: ci siamo riusciti. Secondo me abbiamo disputato il miglior primo tempo della stagione per intensità, concretezza, eravamo concentrati. E’ da alcune partite che stiamo disputando buone prestazioni e oggi finalmente è arrivata la tanto sospirata vittoria che mancava da tempo. Personalmente sono contento della mia prestazione. Vengo da un infortunio abbastanza grave e per me ritrovare la condizione in fretta è fondamentale. Sono contento di aver disputato tutto il match. Siamo un gruppo nuovo e quindi ci vuole tempo per trovare l’intesa giusta. Credo che oggi abbiamo messo un altro tassello importante alla stagione. Siamo tanti giocatori bravi singolarmente ma per arrivare a certi traguardi ci vuole il gruppo coeso. Personalmente preferirei giocare sull’erba naturale ma ci dobbiamo adattare tutti a questo sintetico per le gare interne. Speriamo di proseguire su questo livello per dare continuità ai risultati”.

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.