Spezia, lo stadio del domani

In questi giorni sta girando su internet e in particolare su “facebook” un progetto di ristrutturazione e modernizzazione dello stadio “A. Picco”, tempio degli aquilotti (massimo risultato al minimo costo) che, gli ideatori dicono – “per la verità venuto molto bene”. Ideato e pensato da Diego Angelotti con alcuni suggerimenti di Nicola Mannini, la realizzazione grafica è stata affidata al bravo Italo Raffaelli. Inizialmente doveva essere una cosa fine a sé stessa ma nei social network su internet è stato enormemente apprezzato, e tante persone lo hanno pubblicizzato. E’ uno stadio moderno e seguendo l’esempio della Juventus è senza fossati, reti o divisioni con il campo, tutto con posti a sedere, tutto coperto, con “skybox” e aree commerciali, da circa 14mila posti, insomma uno stadio vivibile 7 giorni su 7; le curve sono da quasi 5000 posti ciascuna mentre le tribune da oltre 2000 sedute. E’ una struttura polifunzionale e come si può vedere dalle foto può per esempio essere utilizzato per rugby, e concerti e altre manifestazioni senza problemi.

 

Tutte le foto sono visibili al sito http://www.facebook.com/IlNuovoStadioDelloSpezia?fref=ts

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.