Empoli-Spezia, c'è chi i gol li sa fare e chi no…

Serie B Win, oggi al Castellani di Empoli è in scena Empoli-Spezia. Classico derby tosco ligure che da qualche tempo non si vedeva. Il tempo è piovoso. I tifosi dello Spezia sono in gran numero in terra toscana.
L’Empoli schiera qualche buon giocatore come Tavano e Big Mac Maccarone, reduci da altre platee e qualche buon giovane tra i quali spicca Saponara, fresca promessa del calcio italico.In porta lo spezzino di nascita Bassi.
Per lo Spezia Mister Serena ripropone l’undici uscito imbattuto da Cesena.
L’Empoli parte subito a razzo e sfiora subito il gol in un paio di occasioni, Maccarone fa paura a Iacobucci . Il pressing è buono e pure il possesso palla. Lo Spezia è sulla difensiva. Ma anche lo Spezia quando può punge e dopo alterne vicende, su una ripartenza Madonna sulla destra propone una fotocopia del gol celestiale di Cesena: cross al centro e San Sovini sul secondo palo la insacca!E’ il 25°, Madonna-San Sovini un duo da Paradiso!
Lo Spezia c’è, tiene il campo. Il vecchio schema bi-zona di Mister Serena appare dimenticato. La difesa tiene. Il centrocampo macina e in attacco “bellicapelli” Di Gennaro fa a tratti vedere che è un campione.
Peccato si giochi in dieci. Mirco Antenucci non c’è, non pressa, non tira , non recupera. Un statua di sale a cosa serve in una squadra di calcio?
E’ proprio lui che al 35°, intestardendosi nel possesso palla, fa ripartire l’Empoli che con due tocchi arriva con Saponara davanti a Iacobucci- E’ l’1-1, la difesa non ha colpe. Abbiamo preso un gol in contropiede in trasferta!!
Passano pochi minuti. Lo Spezia non ci sta al pari. Garofalo galoppa sulla sinistra, fa partire un cross pennellato per il centro area e San Sovini fa il capolavoro: tiro al volo e vantaggio. E’ il 40°.
Il Santo non si smentisce.
L’Empoli prova a replicare ma non fa nulla di significativo. Finisce li primo tempo: 1-2 tutti negli spogliatoi.
Inizia il secondo tempo con un Empoli deciso. Fa pressing e chiude lo Spezia nella sua area. Passano i minuti e l’allenatore toscano Sarri si innervosisce sempre di piu’. Il risultato non cambia. Ma l’Empoli ci crede e pressa guidato dal suo capitano Moro.
Finalmente Mister Serena si sveglia dal torpore e fa un cambio. Esce “statua di sale” Antenucci e entra Lollo.
Al 25° su un’azione piuttosto inoffensiva, Tavano si porta in area sulla destra e si esibisce in un tuffo degno di una piscina olimpionica e non dell’acquitrinio del Castellani. L’arbitro abbocca e ammonisce pure il giovane Pasini. Incolpevole.
Ciccio Tavano porta il pallone sul dischetto e gioendo dell’inaspettato regalo uccella Iacobucci per il 2 a 2.
Ancora qualche minuto di schermaglie, ma le squadre sono stanche. Entra anche la speranza nera Aristoteles Okaka ma lascia il tempo che trova. Da segnalare l’azione dell’ultimo minuto che avrebbe dato la vittoria allo Spezia. Ce l’ha Lollo sui piedi, ma il “bimbo” solo davanti a Bassi ,spara verso l’etere… Peccato.
Ancora una volta la conferma, chi sa fare i gol li fa. Magari avercene due di Santi .
Oronzo Cana’

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.