Christian Abbondanza, un uomo nel mirino.

Da qualche anno esiste, in Liguria, un Osservatorio sulla criminalità e le mafie. Si tratta della Casa della Legalità e della Cultura (http://www.casadellalegalita.info/), creata da Christian Abbondanza, genovese, l’uomo che è, allo stato attuale, il personaggio più in vista nella lotta alla ‘Ndrangheta ligure. Christian indaga, s’informa, spulcia documenti e denuncia, fa nomi e cognomi sul sito. Chiaramente questo dà fastidio, molto fastidio, ai clan mafiosi, perché, come diceva Antonino Caponnetto e come si legge anche sulla Home Page del sito, “per i mafiosi era meglio l’ergastolo dell’attenzione“. Meglio che i cittadini non sappiano, meglio che la popolazione rimanga in silenzio. Meglio la non percezione della presenza della mafia intorno a noi. Informare è il primo passo per combattere le mafie. Nel corso degli anni a Christian e all’Associazione sono arrivate minacce e intimidazioni di ogni tipo; anche se tutto ciò non li ha fermati e non li fermerà, crescono di giorno in giorno le preoccupazioni per l’incolumità di Abbondanza, che già da mesi è sottoposto a “vigilanza saltuaria”, (ha una pattuglia che passa sotto casa sua per assicurarsi che sia tutto a posto). Quando si muove (la sua presenza è richiesta anche fuori dalla Liguria) lo fa da solo, al limite in compagnia di amici. L’accompagnamento ai luoghi dei suoi incontri non è assicurato, è a discrezione delle istituzioni. Ma ora, dicono le persone che gli stanno attorno, questo non basta più. Christian ha bisogno della scorta 24 ore su 24, la situazione sta diventando sempre più pericolosa.

La scorta può assegnarla il Prefetto sulla base delle testimonianze che derivano dalle denunce ricevute.
E’ stato comunque lanciato un appello “Dare la scorta a Christian Abbondanza”, che circola anche su Facebook: https://www.facebook.com/scortaperabbondanza.

Speriamo che, grazie a queste iniziative che stanno nascendo sul web in questi giorni, sempre più cittadini diventino consapevoli di quanto sia importante l’argomento trattato e di quanto le mafie siano un problema che ci riguarda da vicino.

Così vicino che nemmeno ce ne accorgiamo.

La redazione del sito Laspeziaoggi.it esprime infine solidarietà a Christian Abbondanza e a tutti i membri della Casa della Legalità.

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.