Primarie, Gabbiani: Sel va oltre Renzi-Bersani

Vimal Carlo Gabbiani, portavoce spezzino di Sel  e membro della segreteria
comunale del partito, analizza il risultato del primo turno delle primarie.
“Sel, nella contesa per la leadership del centro-sinistra, ha combattuto una
buona battaglia che era giusto combattere. Abbiamo sicuramente pagato la
polarizzazione del conflitto Bersani-Renzi, una sorta di congresso anticipato
del PD (soprattutto nelle realtà storicamente legate alla sinistra come il
nostro territorio) e un’evidente disparità di forze ma restiamo convinti della
validità delle nostre idee e del fatto di essere una forza fondamentale del
costituendo centro-sinistra.
I tanti cittadini andati alle urne, a Spezia come in tutte le città d’Italia,
dimostrano che c’è voglia di partecipazione. Sel ha creduto fortemente nel
centrosinistra, è stata protagonista della sua costruzione, credo sia giusto
andare a votare anche al secondo turno”.
“Ritengo – prosegue Gabbiani – che Bersani possa meglio di Renzi garantire
un’agenda di governo basata sulla discontinuità con le politiche liberiste.
Sel si impegnerà al massimo per contribuire a costruire un profilo politico
alto, che punti a vincere la precarietà, a rimettere il lavoro al centro di
diritti della persona e a ridurre le diseguaglianze. Le nostre idee non si
devono fermare al ballottaggio Bersani-Renzi ma devono diventare parte
integrante del nuovo centrosinistra.”

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.