20 Novembre, giornata universale dei diritti dell'infanzia

In tanti Paesi civilizzati come il nostro  sono ancora troppi i diritti negati ai bambini, e ancor di più i soprusi, le violenze, le mancanze esercitate nei loro confronti. Qualsiasi bambino in questo mondo non merita discriminazione, divieti e sofferenze. E’ il mondo che dovrebbe mettersi all’altezza dei bambini e non i bambini all’altezza del mondo. E’ importante  stimolare la coscienza delle istituzioni, delle famiglie, della scuola e dell’intera società a favore dei diritti dei bambini per permettere a queste persone a tutti gli effetti, per quanto piccole, di vivere una infanzia felice.

 

Oggi, 20 Novembre, viene celebrata la giornata universale dei diritti dell’infanzia. L’Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 1954 raccomandò a tutti i paesi di istituire  “Universal Children’s Day” da celebrarsi come giornata promotrice di comprensione reciproca tra i bambini e di attività per il benessere dei bambini di tutto il mondo. La data del 20 Novembre fu scelta in memoria del giorno in cui l’Assemblea Generale adottò la Dichiarazione dei Diritti del Fanciullo nel 1959, e di seguito nel 1989, la Convenzione sui Diritti dell’infanzia.


Questa nota storica ricorda il percorso importante e il lavoro svolto perché i Diritti dell’Infanzia venissero riconosciuti.

Sono molti anni che il Consiglio Comunale della Spezia manifesta una sensibilità particolare verso i bambini, sin da quando il 20 novembre 1999 approvò con l’allora presidente Massimo Carosi, un ordine del giorno che stabiliva di versare un contributo da dedicare all’adozione a distanza, azione confermata anche dall’attuale assemblea.

 

Negli anni trascorsi con l’adozione a distanza, si sono poste le basi per uno sviluppo sostenibile, offrendo opportunità concrete per un’adeguata alimentazione, per un percorso educativo, per cure e prevenzione sanitaria. Le notizie che giungono dai rappresentanti di “Italia Solidale” sono particolarmente confortanti in quanto riferiscono, ad esempio, sull’esito positivo dei corsi di formazione per gli operatori di detta associazione, che si sono tenuti in diverse città (Nairobi, Kampala, Nymba in Ruanda, ecc.) e che hanno fornito strumenti organizzativi tali da permettere di formare una rete di famiglie solidali, di cui fanno parte i bambini da noi seguiti.

 

 

Laura Cremolini

Presidente Consiglio Comunale

La Spezia

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.