Spezia, finalmente torna alla vittoria

Spezia-Crotone-2-1

 

SPEZIA (4-3-3): Iacobucci 6,5, Piccini 6,5, Benedetti 6,5, Goian 6, Garofalo 6; Porcari 6, Crisetig 6 (65’ Pichlmann 6), Sammarco 7, Sansovini 7 (91’ Mario Rui sv), Okaka 6 (81’ Mandorlini sv), Antenucci 6. (Russo, Pasini, Schiavi, Izzillo). All.: Serena.

 

CROTONE (4-2-3-1): Caglioni 6; Correia 6 (66’ Galardo 6), Vinetot 6, Abbruzzese 6, Migliore 6 (74’ De Giorgio 6,5); Matute 6, Eramo 6; Maiello 6,5, Calil 6,5, Mazzotta 6; Pettinari 6 (60’ Ciano 6). (Concetti, Checcucci, Torromino, Addea). All.: Drago.

 

 

ARBITRO: Baracani di Firenze 5,5.

 

MARCATORI: 6’ Sansovini (S); 27’ Maiello (C); 72’ Sansovini (S).

 

NOTE: Spettatori  5200 circa di cui 887 paganti (4150 abbonati). Terreno sintetico scivoloso per la pioggia di giornata; pomeriggio coperto con pioggia intermittente. Ammoniti: Piccini, Okaka, Pettinari, Calil. Angoli: 6 a 4. Recupero: 0’; 3’.

 

Lo Spezia finalmente torna alla vittoria in campionato. Lo fa con una determinazione forse mai vista, con un approccio iniziale davvero molto forte. Padroni di casa sempre in emergenza per le diverse assenze anche se si rivede Schiavi in panchina e Madonna oggi gioca con la formazione primavera per essere pronto al rientro in campionato. Nel Crotone pesante l’assenza del brasileiro Gabioneta.

Al 3’ Benedetti va vicino al gol con un colpo di testa che viene sventato da Caglioni. Al 6’ ecco il vantaggio aquilotto: Sammarco, oggi in grande giornata, crossa dalla sinistra per Sansovini che di nuca mette in rete. Spezia deciso a chiudere il match. I calabresi si fanno vedere comunque dalle parti di Iacobucci al 10’ con Maiello che costringe il portiere spezzino a mettere in angolo. Il Crotone cerca di impensierire la difesa di casa anche al 25’ quando Pettinari tenta la conclusione deviata in angolo. Lo Spezia ha il demerito di non chiudere la gara, anche se un goal di Goian sembrerebbe valido ma annullato per fuorigioco. E così ecco il pareggio del Crotone: da un tiro di Calil al 27’ che colpisce la traversa ecco arrivare in corsa Maiello che mette in rete con dormita della retroguardia aquilotta. Al 29’ uno scatenato Sansovini serve Sammarco ma il tiro da buona posizione in area è debole e per Caglioni è facile la presa.

La ripresa  è subito con lo Spezia protagonista. Al 57’ Crisetig serve Antenucci ma il tiro dell’attaccante spezzino è fuori misura e va tra le braccia di Caglioni. Un minuto più tardi ancora Spezia pericoloso: Antenucci serve Sansovini in area ma Caglioni è bravo a negare la rete al bomber aquilotto. Lo Spezia sembra essere vicino al vantaggio da un momento all’altro invece i calabresi con Calil al 67’ si rifanno pericolosi dalle parti di Iacobucci con un tiro di poco alto. Al 70’ Garofalo da una punizione sulla destra mette in area ma nessuno degli attaccanti aquilotti riesce a mettere in rete. Al 72’ ecco il raddoppio dello Spezia: ancora lui Sansovini che sotto porta riesce a calciare dopo una parata difettosa di Caglioni. Match finito? No assolutamente. Gara vibrante sino alla fine con tutto il Crotone in avanti alla ricerca del pareggio. Al 79’ Iacobucci in mischia riesce a liberare con la difesa di casa in affanno. Il neo entrato Pichlmann per lo Spezia porta maggiore peso in avanti ma lo Spezia non riesce a chiudere la partita. Al 87’ è il neo entrato del Crotone De Giorgio che impegna Iacobucci di pugno alla respinta. Al 91’ ancora l’estremo difensore di casa che con un colpo di reni mette la sfera in angolo: gli ultimi minuti per i tifosi aquilotti sono di sofferenza e al 94’ Pichlmann si divora un gol in contropiede prima del triplice fischio. Vittoria meritata e venerdì sera in maremma anticipo contro il Grosseto.

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.