Il punto di Oronzo Canà

Spezia – Cittadella all’Alberto Picco quest’oggi, la giornata è bigia, il cielo grigio, il campo pesante, io ho un po’ di mal di testa  . Mister Serena insiste con lo schema bi-zona (fate quello che vi pare….) con due innesti Mario Rui per Garofalo e Crisetig per Porcari, scelta tecnica. Lo Spezia parte bene . Sulla destra il duo Bovo- Piccini fa buone cose. La partita sembra in equilibrio, ma il Cittadella (che è un quartiere di Padova) è guardingo e pronto alle ripartenze. C’è qualcosa che si nota subito però, che stona, non funziona, non gira….Mario Rui fa il terzino…, arranca dietro l’ala del Cittadella e non ne becca una. A centrocampo SanMarco era tra i convocati ma non si presenta in campo, telefoniamo a “chi l’ha visto?”, mentre Crisetig prova a mettere ordine ma è sovrastato dal nugolo di folletti gialli che si muovono all’impazzata facendo pressing continuo, anticipi, ripartenze. Dopo un paio di avvisaglie e un miracolo di Iacobucci (il portiere ce lo abbiamo) arriva a cinque minuti dalla fine quello che tutti si stavano aspettando viste le premesse. Incursione sulla destra, rimpalli al centro, tiro dalla distanza e Giannetti ci mette il piedone e spiazza Iacobucci. Ma non è fuorigioco?  Non per l’arbitro. Primo tempo 0-1. Inizia il secondo tempo. Entra la speranza nera Aristotele Okaka. Ma è qui che si vede la mano dell’allenatore… Il Mister toglie Pasini, un difensore….Per fortuna lo schema bi-zona regge e lo Spezia alla fine eviterà la brutta figura, si perché dopo qualche minuto Mario Rui in evidente difficoltà falcia in area Di Roberto e si fa sbattere fuori.E’ rigore. 0-2. Bravo! Poi dopo una serie di svarioni e ripartenze sciupate dal Cittadella arriva anche la terza pera. Qui Benedetti in evidente stato confusionale prova a passare indietro il pallone a Iacobucci e poi gli frana addosso, Giannetti stupito del regalo ottombrino (Natale è a dicembre!!) spinge il pallone in rete per la gioia dei  50 tifosi veneti presenti in curva ospiti. Intanto il Mister mette dentro Garofalo e Porcari e escono Crisetig e Antenucci, un difensore e un centrocampista per un centrocampista e un attaccante, per difendere il risultato.Giustamente. Alla fine sono solo tre, ma potevano essere otto i gol nella rete del pur valoroso Iacobucci. Ancora una volta il Mister ha avuto ragione.

 

Oronzo Cana’

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.