Demoni e sangue, un libro di Francesco Saverio Alessio

Venerdì 9 novembre, alle ore 17:00 nella Sala Consiliare della Provincia si terrà la presentazione del libro “Demoni e sangue. ‘Ndrangheta, un potere glocale e invisibile” (Edizioni Coppola) di Francesco Saverio Alessio, scrittore calabrese che, per la sua denuncia alle commistioni della ‘ndrangheta con la politica calabrese, oggi vive lontano dalla sua terra d’origine.
Il libro offre numerosi spunti di riflessione, che verranno discussi, oltre che dallo scrittore, anche da altri relatori di cui vi daremo notizia nei prossimi giorni.

Intanto proponiamo una recensione di Emiliano Morrone, che con Alessio ha scritto, nel 2007, “La società sparente”, un saggio su politica e ‘ndrangheta.

Oggi si scrive tanto di mafie: post, articoli, saggi, romanzi. Carne, sangue e orrore sono spesso la base dei racconti, giornalistici o letterari. Si tratta, è banale, di elementi che impressionano e fanno vendere.

La criminalità organizzata subisce, dunque, la semplificazione dello spettacolo. Il fenomeno è riassunto con effetti speciali. Così, vari autori, anche inconsapevolmente, celebrano la potenza dei Riina e famiglie. Ma la realtà è diversa, più sottile, complessa, ingannevole. La società non può essere divisa in buoni e cattivi: i primi pacifisti, gli altri armati fino al collo.

La ‘ndrangheta, per esempio, non è l’auto del boss Carmine Arena sventrata dal bazooka. Né la ferocia degli autori della strage di Duisburg, in Germania.

Francesco Saverio Alessio offre invece una lettura profonda del male italiano, esportato ovunque. In Australia come in Colombia. Nel suo “Demoni e sangue“, Coppola Editore, c’è il diario di una vita in trincea. Fra difficoltà, sconfitte, scelte coerenti. La vittoria della parola.

Alessio ricorda il suo passato in Calabria. Lirico, descrive la bellezza dei luoghi violentati, la distruzione della memoria, la chiusura degli orizzonti culturali, spirituali, progettuali. Questa è la strategia militare delle mafie, ormai globalizzate. Il controllo del territorio avviene con la progressiva devastazione della natura, della storia, dell’anima collettiva. Per capire, occorre vedere. E Alessio ha visto, patito, registrato le singole azioni, le scene, i volti e le scelte dei signori della morte, dei loro servi, dei complici politici.

Lo scrittore riporta nomi e trame. Preciso, attraversa la cronaca nazionale recente e remota. La ripercorre approfondendola, legando occulti potenti a uomini di palazzo ed agenzie del crimine.

Demoni e sangue” è il volume più coraggioso e vero in tema di mafie. Forse è per questo che Alessio non vende.

Oggi non interessano i fatti, i retroscena e la scrittura onesta, fatta di rigore ed esperienza. Serve il demone del sangue.

(Emiliano Morrone, http://www.infiltrato.it/)

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.