Taken 2 – La vendetta

Regia: Olivier Megaton. Con Liam Neeson, Maggie Grace, Famke Janssen, Rade Serbedzija.
Durata: 91’ – Francia, 2012

 

Deporre le armi e voltare pagina. Basta un sì o un no … Bryan Mills (L. Neeson), agente dei servizi segreti americani, c’è quasi riuscito pur di far superare a sua figlia Kim (M. Grace) la disgrazia che li colpì a Parigi quattro anni prima: la ragazza, infatti, venne rapita dalla mafia albanese ed è solo grazie all’intervento del padre che è riuscita a scampare al mercato della prostituzione locale. Mills deve, comunque, svolgere un ultimo incarico (di routine) ad Istanbul prima di far ritorno alle mura domestiche. Kim e la moglie (F. Janssen), però, gli fanno una sorpresa raggiungendolo all’hotel dove alloggia. Sembra proprio l’inizio di una vacanza in famiglia ma Murad (R. Serbedzija), capo anziano del suddetto cartello mafioso, non ha dimenticato la fine del figlio Marko, ucciso a Parigi per mano di Mills, e vuole la sua vendetta. L’agente americano si vedrà costretto ad affrontare il nuovo avversario per regolare definitivamente i conti con il passato …
Dopo il fortunato Io vi troverò (2008), Luc Besson e lo sceneggiatore Robert Mark Kamen ci riprovano. La regia passa da Pierre Morel (From Paris with love) ad Olivier Fontana, in arte Megaton. Un nome, un presagio. Proveniente dalle arti figurative e forte delle produzioni televisive francesi degli anni ’90, Megaton aveva all’attivo Red Siren (2002) – tratto dal romanzo La sirène rouge di Maurice Dantec, una rutilante commistione di azione, noir e fiaba gotica – e l’inedito da noi Colombiana (2011), una piacevole variante del bessoniano Nikita, interpretato da Zoe Saldana (Avatar). La scelta poteva anche rivelarsi azzeccata. Inaspettatamente, questo Taken 2 risulta un seguito fiacco, superfluo, dal fine puramente commerciale. Chiariamo subito: Io vi troverò (2008) non era certo un capolavoro; la verosimiglianza se ne andava sovente a spasso e quella del protagonista era una delle consorti più imprudenti, antipatiche e piagnucolose viste di recente sullo schermo. Il film aveva, tuttavia, un asso nella manica e lo giocava con astuzia ed ironia, perfino: il Bryan Mills del misurato e bravo Liam Neeson. Padre premuroso, professionista estremamente lucido e controllato, poliglotta, ottimo tiratore, padrone (e schiavo a un tempo) delle tecnologie di sicurezza, il personaggio di Mills funzionava bene, combattuto com’era tra la furia della sua missione e il senso di straniero disorientato nelle banlieues parigine, in mezzo a neon, ostelli e vicoli ciechi.
In Taken 2, invece, la sceneggiatura di Besson e Kamen declassa Bryan Mills ad un cocktail di Terminator e MacGyver e l’atmosfera metropolitana multietnica, lontana da ogni privacy o sicurezza, che dominava in Io vi troverò, qui si riduce a pura patina (giusto qualche suggestiva, anche se breve, inquadratura delle vie secondarie di Istanbul). Per abbondanza, si fa più irritante il sottofondo (involontario?) razzista: quando non appaiono come brutali torturatori, gli albanesi sono altresì corruttibili, vigliacchi, omertosi e fanatici – il prologo in collina, ad esempio, con il funerale dei malviventi del primo film, fra grani del rosario, lamenti delle comari e promesse di vendetta declamate a voce alta, fa sbellicare dalle risate. Ad un certo punto, Liam Neeson pronuncia una battuta che rispecchia fedelmente la conclusione alla quale è giunto lo spettatore: “Comincio a sentirmi stanco di tutto questo!”. Non possiamo dargli torto …
Tirando le somme, Taken 2 andrebbe benissimo per mandare in vacanza il cervello, ci mancherebbe altro. Stimola lo sguardo ma non scalda il cuore e spiace che talenti quali Luc Besson (e lo stesso Liam Neeson) siano sempre più spesso di casa in soggetti del genere, quando si potrebbe abbinare in modo gustoso l’adrenalina della cinematografia d’azione americana con echi del nero d’Oltralpe più cupo e sfaccettato – come già fecero Mathieu Kassovitz ne I fiumi di porpora (2000) oppure Florent Emilio-Siri in Nido di vespe (2002). Peccato.

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.