Spezia, primo pareggio interno

Spezia-Ternana-1-1

 

SPEZIA (4-3-1-2): Iacobucci 7, Piccini 6, Pasini 6, Benedetti 6,5, Garofalo 6,5 (72’ Mario Rui 6); Bovo 6 (64’ Okaka 6), Sammarco 6, Mandorlini 6; Di Gennaro 6 (90’ Crisetig sv); Sansovini 6, Antenucci 6. (Russo, Pichlmann, Izzillo). All.: Serena.

 

TERNANA (3-4-3): Ambrosi 7; Ferraro 6, Meccariello 6, Lauro 6; Dianda 6, Miglietta 6, Di Deo 6,5 (65’ Ragusa 6), Vitale 6; Nolè 5,5 (77’ Botta 6), Litteri 6,5 (88’ Alfageme sv), Sinigaglia 5,5. (Brignoli, Dumitru, Brosco, Maniero). All.: Toscano.

 

 

ARBITRO: Merchiori di Ferrara 6.

 

MARCATORI: 57’ Litteri (T); 90’ Di Gennaro (S) su rig.

 

NOTE: Spettatori 6700 circa di cui 2512 paganti (4146 abbonati). Terreno sintetico in perfette condizioni; pomeriggio nuvoloso, giornata fresca. Ammoniti: Garofalo, Antenucci, Mario Rui, Di Deo, Litteri, Sinigaglia, Ragusa. Angoli: 4 a 3. Recupero: 0’; 3’.

 

Spezia-Ternana ovvero il remake della finale di supercoppa di Lega Pro dello scorso maggio, ma era un altro campionato. Finisce con un pareggio che alla fine sta bene a tutti: interrompe la serie di quattro vittorie consecutive della Ternana, per lo Spezia è il primo pareggio interno del campionato. Mister Serena a differenza del suo collega umbro, deve rinunciare a diversi giocatori tra squalifica, infortuni ed impegni internazionali delle nazionali maggiori.

Gara giocata da entrambe le formazioni a viso aperto: al 13’ Dianda per gli ospiti serve Litteri che mette al alto da buona posizione. Lo Spezia non resta a guardare e al 17’ Mandorlini ruba palla a centrocampo ma la sua conclusione verso la porta difesa da Ambrosi è da dimenticare. Padroni di casa ancora intraprendenti con un vivace Antenucci che da fuori trova Ambrosi pronto alla parata al 21’. Sempre padroni di casa vivaci due minuti più tardi con l’asse Bovo-Di Gennaro ma ancora una volta Ambrosi è pronto alla parata. La Ternana si riporta sotto porta aquilotta con delle palle inattive che mettono in difficoltà la retroguardia spezzina che però riesce sempre a rimediare tra il 24’ e il 35’. Il primo tempo finisce con una bellissima punizione di Di Gennaro che fa gridare al gol se non fosse che oggi Ambrosi è davvero impeccabile tra i pali.

La ripresa comincia sempre con lo Spezia vivace grazie ad un diagonale di Antenucci messo a lato. Adesso i padroni di casa sembrano avere maggior possesso palla e la Ternana ripartire in contropiede appena riesce a sfruttare degli errori degli avversari a centrocampo. Al 57’ ecco il vantaggio ospite: proprio da un contropiede Vitale sulla sinistra mette in mezzo e Litteri mette in rete anticipando il recupero di Mandorlini in difesa. Adesso per lo Spezia diventa difficile rimettere in parità la partita: gli umbri sembrano ordinati e non rischiano molto, anche se il loro baricentro è spostato dalla pressione costante dello Spezia. Il neo entrato Okaka porta vivacità all’attacco spezzino, il ragazzo stringe i denti giocando con la caviglia in disordine. Al 79’ Botta, neo entrato della Ternana avrebbe la palla del raddoppio se non fosse che Iacobucci è pronto alla respinta da vicino. Al 85’ Antenucci tocca di quel poco la sfera con la testa che trova Ambrosi ancora pronto alla respinta. La gara sembra ormai segnata per gli aquilotti se non fosse che al 90’ per un fallo ingenuo di mano di Vitale, il direttore di gara decreta il rigore netto. Trasforma Di Gennaro dal dischetto che per l’occasione si infortuna, per lui sospetto stiramento della gamba. Finisce 1 a 1 evitata la sconfitta che sarebbe stata immeritata.

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.