Oronzo Canà commenta Spezia-Ternana

Oggi all’Alberto Picco è in programma Spezia-Ternana. Le “fere” arrivano a Spezia dopo 4 vittorie consecutive e con la voglia di proseguire la serie positiva. Lo Spezia reduce dal miracolo di Livorno viene schierato da Mister Serena con il solito schema bi-zona (fate quello che vi pare…) momentaneamente accantonato nella serata di lunedì scorso. Novità Mandorlini e SanMarco per Porcari e Lollo, fuori senza rimpianti. Il primo tempo è buio totale per lo Spezia, si vede qualche volta la Ternana che punge dalle parti di Jacobucci (bravo sto ragazzo) che non si fa mai sorprendere. Unica notazione, a un minuto dalla fine, discesa di Bovo falciato a pochi metri dall’area di rigore. Tira la punizione “bellicapelli” Di Gennaro, aggiusta la palla, prende la rincorsa di tre passi, la palombella tesa e precisa è indirizzata al sette della porta ternana, la curva ferrovia urla gia’ gooooollll….una scheggia vestita di giallo (Ambrosi) arriva con la punta della manona e fa il miracolo. Primo tempo 0 a 0. Il secondo tempo inizia con la solita musica, SanMarco inconcludente, Mandorlini senza idee e con circa un quarto della grinta paterna di cui porta il cognome ma non gli attributi. Sansovini in ombra (Mister non può fare il centravanti…) e Antenucci ex statua di sale che si danna, tira, lotta,ma conclude poco da solo là davanti. Di Gennaro bello ma poco concreto. Piccini fa qualche sgroppata ma nulla che possa impensierire la retroguardia ternana. Un paio di avvisaglie per Jacobucci e poi il patatrac, azione di ripartenza discesa sulla sinistra cross al centro arriva da dietro Litteri, 0-1. I tifosi rosso-verdi, arrivati a Spezia in buon numero, impazziscono di gioia. Mister Serena finalmente rispolvera Aristoteles Okaka dalla panchina (il perché fosse lì ce lo stiamo chiedendo in molti..). Cambia il volto della partita anche se la Ternata è pericolosa in contropiede. Prima un gran tiro rasoterra,poi qualche minuto dopo un gran colpo di testa, Ambrosi esce fuori tempo e la palla arriva a Sansovini (sempre comunque decisivo) che prova a rimetterla al centro. Ha davanti a sè Vitale che con un’abile manata stoppa il cross. L’arbitro non vede, ma il guardalinee si (evviva!). Rigoreeeeee! Dal dischetto “bellicapelli” Di Gennaro non fallisce 1-1. Pareggio totalmente immeritato con un rigore al 90°. Il fattore “C” di Mister Serena anche oggi ha funzionato, per quanto ancora?

Oronzo Cana’

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.