Premio di narrativa "Il Prione" sabato al Castello San Giorgio

La cultura nel suo più autentico significato è al centro della manifestazione che si terrà sabato 13 c.m. presso il Castello S.Giorgio, nella nostra città. Alle ore 15 vi avrà luogo, infatti, la premiazione della 20ª edizione del premio internazionale di narrativa “Il Prione”, in cui gli autori dei racconti concorrenti saranno i veri protagonisti e assieme al pubblico presente in sala avranno l’emozione di ascoltare dalla calda voce dell’attore professionista Riccardo Monopoli brani scelti dai racconti più belli.
Siamo perciò ben felici di annunziare che proprio quest’anno, in coincidenza con la ventesima edizione, il primo premio è stato vinto da un nostro concittadino: Elio Gentili, di Nicola di Ortonovo, con “Il barilotto del vescovo”, racconto che, attraverso la storia della famiglia Cecchinelli, proprietaria di terre tra la piana di Luni e le colline di Ortonovo, è una vera e propria “full immersion” nel mondo contadino nostrano del ‘900, con le sue tradizioni ed i suoi ideali.

La Giuria composta da: Valerio P. Cremolini, critico; prof. Maurizio Loi, scrittore e designer; dott. Maria Chiara Mansi, bibliotecaria; prof. Anna Valle, scrittrice; prof. Eliana M. Vecchi, medievista, ha valutato i 325 racconti pervenuti per la ventesima edizione (2012) del Premio organizzato dall’Associazione culturale “Il Prione” in collaborazione con le Edizioni Giacché, col patrocinio dei Comuni della Spezia e di Portovenere, della Provincia e della Camera di Commercio della Spezia ed ha deliberato all’unanimità i seguenti riconoscimenti:

1° premio Elio Gentili di Nicola di Ortonovo (SP) per il racconto “Il barilotto del Vescovo”;

2° premio Andrea Zarroli di Livorno per “Pomeriggio a La Pointe”;

3° premio Lorenzo Marrone di Napoli per “L’italiano che sapeva boxare”;

4° premio Paola Gianoli Caregnato di Ferrara per “Il calligrafo”.

Il “Premio speciale Giuria” per il miglior racconto avente come tema il mare, è assegnato a Tommasino Gazo di Imperia per “Veleno”. A Giovanni Tranfo di Roma va il “Premio speciale Giuria” per il miglior racconto umoristico, con  “Cronache a pedale”.

Vengono inoltre premiati i seguenti autori di racconti finalisti, ex-aequo:

Eugenio Azzola di Gemona (UD) per “La Madonna d’autunno”; Valter Baston di La Spezia per “La mia nebbia”; Massimo Batini di Piombino (LI)  per “La cassa del Capitano Thierry”; Valeria Bellobono di Roma per “Regine di cuori”; Fabrizio Bianchini di Pollenza (MC) per “Nel buio”; Vitaliano Cusumano di Messina per “Breve diario di una fine d’anno”; Cristiana Luongo di Castell’Alfero (AT) per “Bobi e Bertu”; Piero Malagoli di Modena per “L’investimento”; Emanuele Marchesini di Arbizzano (VR) per “Questa è la mia storia”; Benedetto Mortola di Camogli (GE) per “Tre giorni di fuoco”; Cinzia Murolo di Piombino (LI) per “Oh che volo d’augelli e quante strida”; Gabriele Paolini di Groppoli di Mulazzo (MS) per “Le città di Teodoro Gabriel Velasquez Escobar”; Pierino Pini di Montichiari (BS) per “La paura e la speranza”; Daniela Raimondi di Saltrio (VA) per ”L’odore della neve”; Giovanni Tabacchiera di La Spezia per “Lo chiamavano lo sherpa”.

Appuntamento a sabato 13 ottobre, dunque, col seguente programma:

– ore 15, visita guidata gratuita dei musei del Castello;

– ore16, cerimonia di premiazione e presentazione del volume antologico (“I racconti del Prione” – selezione 2012) con Riccardo Monopoli;

– al termine, rinfresco.

 

Advertisements
Advertisements
Advertisements

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.