Spezia, le voci del dopo Reggina

Mister Serena commenta la vittoria ai danni della Reggina: “Vittoria importante, soprattutto per la settimana difficile che abbiamo passato dopo la sconfitta di Novara. Eravamo troppo timorosi dopo le tre sconfitte consecutive, lo si vedeva al termine del primo tempo negli spogliatoi. Il gol nella ripresa ci ha sbloccato mentalmente. Nella prima parte del match mi sembrava di vedere la settimana che abbiamo trascorso: volti tesi, giocatori timorosi e impacciati. Il Di Gennaro di oggi non è quello che conosco, anche lui deve crescere con tuttala squadra. E’ un periodo così, c’è da lavorare. Oggi era importante ricominciare a fare punti. La Reggina sapevamo che avrebbe fatto questo tipo di partita, mettendoci in difficoltà con le ripartenze. Abbiamo sofferto ma siamo riusciti a vincere. Adesso a Livorno non avrò in difesa Goian squalificato e forse Schiavi per infortunio; anche Sammarco sarà squalificato; ci penseremo da lunedì, in rosa abbiamo le alternative”.

Mister Dionigi della Reggina, ex calciatore aquilotto della serie B nel 2006-2007 commenta amaramente il match: “Gli episodi tutti contro di noi, parlo dell’espulsione per doppio giallo ad Armellini e il rigore negato alla fine su Comi. Sinceramente abbiamo giocato meglio dello Spezia soprattutto nel primo tempo. Meritavamo di fare punti e invece siamo a riparlare di un’altra sconfitta immeritata. AI ragazzi non posso dire nulla, fanno la loro gara ma poi paghiamo a caro prezzo il minimo errore. Adesso serve andare avanti senza piangersi addosso, anche se ripeto che tutte le gare non meriteremmo di perdere: anche oggi mi sembra di vedere una copia dei match precedenti”.

Il capitano dello Spezia Sansovini commenta la prestazione: “Importante vittoria grazie al lavoro di tutta la squadra, sarebbe riduttivo fare solo il mio nome perché sono stato il marcatore. Ho rivisto lo spirito giusto delle prime partite, certo si veniva da tre sconfitte consecutive e quindi anche a livello mentale eravamo bloccati, ma poi il vantaggio ci ha sbloccato. E’ stata una settimana particolare, noi nello spogliatoio eravamo uniti ma è inutile negare che quando i risultati non vengono, l’aria si fa pesante soprattutto intorno alla squadra. Siamo una squadra nuova e giovane e quindi possiamo migliorare. Ora il derby contro il Livorno che qui sappiamo è una gara sentita dalla tifoseria. Faremo il nostro dovere come sempre, ancora di più se i tifosi ci chiedono una grande prestazione”.

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.