Una casa e un lavoro, palestre di vita per incontrare il mondo.

La Spezia, 14 settembre – Il Comune della Spezia ha affidato una abitazione  di Via Venezia, di proprietà dell’Amministrazione,  ad AGAPO Onlus, per  realizzare un progetto particolare. Un gruppo di ragazzi con problematiche  legate ai disturbi dello spettro autistico o più in generale  all’apprendimento, in uscita o usciti dal circuito scolastico, vivono  insieme esperienze di vita quotidiana e di lavoro.  Il progetto, che durerà  un anno, si propone di consolidare le autonomie personali (imparando a risolvere semplici problemi come prepararsi il cibo, fare la spesa, tenere  in ordine casa…..), di condividere momenti di apprendimento e attività  comune (laboratori) e di prendere i primi contatti con esperienze di lavoro  in previsione di prossimi ulteriori traguardi. Oltre al Comune della Spezia, impegnato a seguire l’esperienza con l’intero staff dei servizi Sociali, il progetto ha trovato sostegno finanziario dalla Provincia della Spezia (FSE Bando 2011) e dall’ASL5 Spezzino che vedono in  questa iniziativa una possibile formula innovativa per fornire ulteriori  servizi in un ambito particolare del sociale.  La casa, base del progetto, è stata strutturata dalla Associazione di volontariato AGAPO Onlus con l’aiuto di sponsor come l’Az. SCHIFFINI che ha  donato una cucina provvista di tutti gli accessori. Altri soggetti privati stanno realizzando forme di collaborazione con questo esperimento come ad esempio l’Az. Alimentare ZANINI di Sarzana che ospita il gruppo di ragazzi in test-ministage di apprendimento al lavoro. E pare che le  iniziative non siano finite visti i rapporti intrapresi e in fase di sviluppo sia con il Liceo Mazzini che con l’Istituto Artistico e il Camec.  Che dire, La spezia è fucina di esperienze molteplici in campo sociale,  questa si prepara ad essere una piccola esperienza dai grandi significati.

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.