Spezia, le voci del dopo Brescia

I commenti dei protagonisti del dopo Spezia-Brescia in sala stampa.

Mister Serena (Spezia): Dovevamo soffrire di più del previsto. Ho visto i ragazzi concentrati e nonostante lo svantaggio abbiamo fatto una partita generosa con la conclusione favorevole. Il rigore? Lo devo ancora rivedere, da dove ero io non ho visto bene; probabilmente poteva anche non darlo ma ripeto lo devo rivedere. Devo ringraziare pubblicamente il pubblico che per me è stato il migliore in campo; ci ha aiutato anche quando eravamo in svantaggio. Sono contento di allenare questo gruppo di ragazzi che hanno carattere e non mollano mai. Adesso andiamo a Ascoli per fare la solita partita. Sarà una settimana come la scorsa dopo il match di Verona. Mettiamo fieno in cascina perché poi arriveranno momenti bui.

Mister Calori (Brescia): L’episodio che ha deciso il match è il rigore: una decisione “cervellera” però è troppo riduttivo rimanere su quell’episodio. Ho visto il giusto spirito nei ragazzi, quindi dobbiamo continuare così senza troppo caricarli di responsabilità, è un gruppo giovane. Noi faremo un campionato diverso da quello dello Spezia. Buona prova di Bouy, deve crescere anche lui come tutto il gruppo che ho a disposizione.

Okaka (spezia): Importante aver vinto, ero convinto anche quando eravamo sotto di un goal. Ho detto ai miei compagni di stare tranquilli, in campo vedevo che avevamo le possibilità di ribaltare il match. Questo stadio è un po’ come quelli inglesi, il pubblico è vicino e ti incita sempre. Abbiamo dato tutti il massimo, io mi sono trovato meglio a giocare a sinistra e poi a decentrarmi. Adesso pensiamo alla trasferta di Ascoli, per fare la nostra partita cercando di ottenere il massimo.

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.