Porto Venere al centro del Golfo questo fine settimana

Porto Venere al centro del golfo con ‘Minaccia bel tempo’ e ‘Le Vele di Venere’

Due giorni di eventi in mare e a terra il cui ricavato sarà devoluto alla Pubblica assistenza.

Due eventi in uno, per concludere nel migliore dei modi l’alta stagione di Porto Venere. Sabato 1 e domenica 2 settembre con la veleggiata ‘Le Vele di Venere’ e la serata ricca di eventi ‘Minaccia Bel Tempo’, Porto Venere prosegue il cammino di un’estate densa di iniziative, consolidando la collaborazione tra Sistema turistico locale, che organizza la regata con fondi messi a disposizione dalla Regione Liguria nell’ambito del progetto comunitario  marittimo Tpe, Comune e porticciolo.

E oltre alla promozione turistica, grande spazio sarà dedicato alla solidarietà: tanto la regata, particolarmente attenta alle quote rosa nella composizione degli equipaggi, quanto il sabato sera, che è di fatto la prima ‘notte bianca’ della perla del Golfo, devolveranno infatti gli introiti a favore della Pubblica assistenza di Porto Venere.

 

Le Vele di Venere

L’evento, realizzato dal Circolo velico della Spezia, in collaborazione con Sistema turistico locale, Comune di Porto Venere, Portovenere servizi portuali e turistici srl e Us Porto Venere, nasce con l’obiettivo di promuovere il territorio e i suoi prodotti tipici, attraverso l’interazione di enti istituzionali e realtà commerciali radicate nel territorio. Non solo evento in mare, ma anche a terra, per far conoscere il territorio al pubblico attento dei velisti professionisti e non.
La particolarità dell’evento, unico in Italia, è data dalla composizione degli equipaggi: dovranno essere ragionevolmente rappresentate le quote rosa che consentiranno ad ogni imbarcazione di maturare un abbuono sul rating base.

“Con questa iniziativa  – spiega il presidente del Sistema turistico locale, Damiano Pinelli – diamo attuazione a progetto Tpe (Tursimo, porti e ambiente) della Regione Liguria, che valorizza il nostro patrimonio porticcioli turistici, come porta del territorio per offire a chi arriva in barca la possibilità di conoscere tutte le risorse turistiche del territorio. Stiamo per partire con il posizionamento di totem informativi e servizio di mobilità basato su bici elettriche nei porticcioli di  Bocca di Magra, Mirabello, Porto Lotti, Porto Venere e un bus elettrico a Lerici. Oggi, inoltre striangiamo la nostra collaborazione con Porto Venere,  dove saranno posizionate le prime biciclette elettriche”.

Attilio Cozzani, che organizza la parte tecnica della regata per conto del Circolo Velico ha spiegato come ‘Le Vele di Venere’ sia una “veleggiata e non regata, perché si tratta di un evento che coincide con la promozione: negli equipaggi potranno esserci anche persone non iscritte alla Federazione. Così abbiamo deciso di dare abbuoni alle quote rosa: più donne ci sono sulla barca, più l’armo è avvantaggiato. E avremo addirittura un equipaggio di sole donne, le Vele rosa, che partirà con un grande vantaggio. Quella che partirà domenica alle 11.15 da Porto Venere è quindi una veleggiata organizzata per invogliare e far partecipare il più alto numero di persone possibile, vedendo dal mare quello che solitamente si conosce da terra. Stiamo lavorando per la presenza di Maserati, lo scafo di Giovanni Soldini, e allestiremo una barca a disposizione dei rappresentati del Comune, per far vivere anche agli amministratori l’esperienza di una veleggiata. Infine, a dare un tocco di tradizione, parteciperanno anche una quindicina di gozzi a vela latina”.

A Porto Venere, sarà allestito un piccolo villaggio commerciale con particolare riferimento ai porti ed ai marina del comprensorio aderenti al Sistema turistico locale, per consentire attività di promozione commerciale ed informativa rivolta ai velisti ed al pubblico presente nelle due giornate. Grazie alla disponibilità della Portovenere servizi portuali e turistici i partecipanti alla regata potranno usufruire di ormeggio gratuito nel porticciolo di Calata Doria nella notte tra sabato e domenica. La regata partirà dalla baia di Porto Venere e raggiungerà Lerici, quindi i concorrenti, dovranno girare intorno all’isola del Tino per poi rientrare nel canale tra Tino e Palmaria e concludere il percorso a Porto Venere.
Sonia Berardinucci del dipartimento Ambiente della Regione ha sottolineato come il progetto presentato dal Sistema turistico sia stato uno dei pochi capaci di accedere al finanziamento, ponendosi come capofila nel rapporto tra gli enti locali e i porticcioli del Golfo dei poeti e della Val di Magra. Una caratteristica che ha portato a poter contare su un finanziamento di 100mila euro che sarà utilizzato prevalentemente per i totem informativi e per la mobilità sostenibile, ma che contempla anche l’organizzazione di eventi come ‘Le Vele di Venere’.

La presidente della Portovenere servizi portuali e turistici, Paola Michelini ha concluso spiegando come l’iniziativa fosse in discussione dalla scorsa primavera, ma che è stata rinviata perché il porticciolo poter essere al meglio della sua accoglienza. “Avevamo in corso i lavori di ristrutturazione dei servizi – ricorda Michelini – e ora possiamo dare un’immagine migliorata. L’anno prossimo gli ospiti troveranno ultimata l’intera ristrutturazione. L’iniziativa ci piace molto, perché unisce il nome di Porto Venere con la presenza femminile. Sono favorevole ai bonus per la presenza delle donne, perché in questa occasione, come in altri settori, credo che certe cose vadano forzate. Anche noi, come il Stl, siamo un mix di pubblico e privato: una gestione complessa, ma che ha un significato importante nel coinvolgimento di entrambi gli ambiti nel raggiungimento degli obiettivi di promozione del territorio”.

Per utleriori informazioni: www.leveledivenere.com

 

Minaccia Bel Tempo

Sabato primo settembre Porto Venere vivrà la sua prima notte bianca con “Minaccia bel tempo”, una serata dedicata al divertimento con eventi sportivi e musica, ma anche alla scoperta o la riscoperta di sapori e prodotti con l’happy hour proposto da tutti i locali, il menù speciale dei ristoranti e i negozianti del carrugio e in Calata Doria pronti per lo shopping. E per l’occasione i ristoratori e negozianti di tutti gli esercizi aderenti all’iniziativa indosseranno la maglietta di ‘Minaccia Bel Tempo’. A partire dalle 17.30 prenderà così il via questo evento particolarissimo che i commercanti e i locali del paese stanno organizzando con il patrocinio del Comune. E inoltre l’amministrazione comunale metterà a disposizione il bus navetta per il Cavo sino alle 2 di notte.

“Si tratta di una iniziativa nuova per Porto Venere – dichiara Giuliano Giorgi, che ha organizzato la manifestazione con Giovanni Dotti e Stella Raviolo, responsabile della Pubblica assistenza cui sarà devoluto l’incasso della serata -, una specie di ‘notte bianca’. Abbiamo scelto il nome in senso ironico, mutuando una frase di un commeciante del posto che quando vedeva il cielo sereno diceva, appunto, ‘Minaccia bel tempo’, perché ‘si correva il rischio di dover lavorare’. Ci saranno vari eventi: si comincerà con eventi sportivi in acqua e a terra, con un match di pallanuoto nello specchio davanti a Calata Doria e un mini torneo di beach volley tre le frazioni del paese. Poi gli eventi serali di musica e non solo, in Calata Doria e nel carrugio. Ci sarà uno stand in collaborazione con Pubblica assistenza e saranno in vendita le t-shirt della manifestazione. Speriamo non ci sia maltempo, ma le previsioni sono confortanti. Riteniamo che quello di sabato sia uno spin off, che rappresenti solo il primo passo per l’organizzazione di una serie di manifestazioni. Idea è quella creare qualcosa per Porto Venere, che viene da una certa sonnolenza, e abbiamo scelto un evento che abbia anche una valenza sociale”.

Aqua gym, ginnastica ritmica, pallanuoto, beach volley, merengue e salsa, danza moderna, happy hour in tutti i bar, menù speciale e il grande evento di opera lirica in programma nella serata in Piazza San Pietro. Tutto questo accadrà sabato sera a Porto Venere, ma non solo. In Piazza Bastreri ci sarà Dino Mancino con la sua band, gli artisti di strada si esibiranno in Calata Doria, si suonerà jazz in Piazza del Centenario e ci saranno altri concerti nel carrugio e sul lungo mare. Sarà inoltre possibile prendere parte ad uno speciale aperitivo che si svolgerà su Macaia, il biscafo dei barcaioli.

“Sono molto soddisfatto che questa iniziativa sia andata in porto – afferma il vice sindaco di Porto Venere, Giovanni Pistone – arrivando a questo primo evento, che potrà dare la spinta per il futuro, visto che a Porto Venere sino ad oggi è stato difficile organizzare serate di questo tipo con il convolgimento dei commercianti e dei ristoratori. Siamo contenti che l’incasso vada alla Pubblica assistenza e ci auguriamo che la partecipazione sia elevatissima. Abbiamo sempre collaborato con Stl, con il quale abbiamo in piedi un paio di progetti, che speriamo si possano realizzare presto, visto che i finanziamenti europei sono una delle poche risorse sulle quali si possa contare. Porto Venere e le vele. Che dire: siamo la porta del golfo e il nostro mare si adatta perfettamente a questo tipo di diportismo”.

 

 

 


Le Vele di Venere – Programma

SABATO 1 Settembre
in giornata – arrivo imbarcazioni
dalle ore 15:30 perfezionamento iscrizioni (necessaria la pre-iscrizione online)
ore 19:00 skipper briefing con brevi cenni sulle regole per evitare gli abbordi in mare
ore 20:00 buffet in porto (con degustazione prodotti del territorio)

DOMENICA 2 Settembre
ore 9:00 ‘focacciata’ in banchina
ore 10:15 uscita in mare
ore 10:55 segnale preparatorio veleggiata
ore 11:00 partenza veleggiata
ore 15:00 scadenza tempo limite veleggiata
ore 16:30 premiazione alla presenza delle autorità locali

 

Di seguito l’elenco degli intervenuti:

Damiano Pinelli – Presidente del Sistema turistico locale
Sonia Berardinucci
– Dipartimento Ambiente della Regione Liguria
Giovanni Pistone
– Vice sindaco di Porto Venere
Paola Michelini
– Presidente di Portovenere servizi portuali e turistici
Paolo Varrella
– Consigliere Stl e organizzatore
Attilio Cozzani
– Le Vele di Venere
Giovanni Dotti, Stella Raviolo e Giuliano Giorgi
– Minaccia Bel Tempo

 

Advertisements
Advertisements
Advertisements

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.