TWITTER INTERVISTA A PAOLO LOGLI PER IL GOLFO DEI POETI FILM FESTIVAL

TWITTERATA ESTIVA CON LO SCENEGGIATORE E AUTORE TELEVISIVO; CINMATOGRAFICO E TEATRALE PAOLO LOGLI.

   

Scaldiamo twitter per l’ intervista a @Paolo Logli. Pronto per la twitterata?

 

 

eccomi @annamonteverdi divertente la definizione twitterata. E’ tuo il neologismo?

 

 

mi e’ venuta cosi’…..twitterata con gli amici…una scampagnata

3a del Golfo dei poeti film festival di Lerici che apre il 23 agosto..anticipazioni in qualita’ di direttore artistico?

 

 Intanto direi che la prima anticipazione succosa, visti i tempi, e’ che apre.

Non e’ facile continuare ad investire in cultura in questo momento.

E di questo voglio ringraziare il Comune di Lerici e l’assessorato alla cultura.

Poi le anticipazioni sono molte. La partnership con “l’immagine del suono” un contest di cui sono consulente.

Ideato dai miei amici Renato Marengo e Franco Bixio.

E proprio a suggellare il gemellaggio Renato sara’ con noi.   ..

 

 

Un festival dedicato ai filmaker indipendenti che servira’ come vetrina per farsi notare nei network o da qualche produttore?  

 

 

I corti di quest’anno sono di livello molto alto e arrivano da tutto il mondo. Ottimo segno.

Pero’ sono quasi tutti lavori di registi/ sceneggiatori. Niente di male, lo sono anch’io, ma pochi sceneggiatori veri.

-Il primo produttore da cui farsi notare sara’ Francesca Rettondini, la madrina di quest’anno.

-Dopo un passato da conduttrice tv, sta inaugurando una stagione come produttrice indipendente. Ne parleremo in un incontro.

 

 
Vuoi ricordare quando e’ l’incontro con Francesca Rettondini in veste di producer?  Intanto ci sta seguendo anche una amica via tweet Antonella Questa…attrice santerenzina doc, giurata due anni fa al Gpff
Antonella Questa ‏@antnqu Quando ci sarà l’incontro? Sarà interessante conoscerla in questa veste #festivalCortiLerici

 

 

 

Sara’ venerdi’ 24 alle 18 e 30. Ciao Antonella… Sentiamo la tua mancanza! 😉

 

  C‘e un genere che prevale tra i corti arrivati per il Premio? Fiction, noir, commedia??

 

Diciamo che ci sono due filoni. Il genere, che ancora soffre un po’ i modelli, e spesso mostra evidenti i suoi ispiratori…Quindi noir e thriller.

Anche se qualcosa di originale si comincia a vedere, e la commedia, che ha mi pare grande tradizione

 

Ci vuole talento o piu’ fortuna per arrivare a farsi notare dai canali televisivi o dai produttori cinematografici?

 

La fortuna e’ fondamentale. Il talento, lo dico con amarezza, aiuta e basta.

 

Al GPFF ci sarà Roberto  Danese, grande esperto di cinema tuo alter ego, insieme sul palco o in giuria funzionate benissimo

 

Si, l’ho voluto come presidente della giuria, pensa che eravamo compagni di banco alle medie

 

 Se qualcuno si vuole inserire con domande siamo qua a intervistare lo sceneggiatore e autore

Ricordiamo che GPFF e’ ideato e organizzato da Emanuele Martini con Liana Ferrari

DOMANDA: nello spazio di tre twitter come si diventa sceneggiatori?

 

Ci metto meno. Ci si guarda attorno, si guarda la gente e ci si chiede: “what if?” “cosa succederebbe se?”

Ovviamente narrare e’ una vocazione, ma anche moltissimo un mestiere. Si impara, se si e’ disposti a faticare.

Il terzo tweet per dire che scrivere e’ il mestiere piu’ bello del mondo ma il piu’ ingrato: il merito e’ sempre del regista

 

 Parole sante…non ci si ricorda mai degli autori …e noi vogliamo invece ricordarli…facciamo dei nomi di sceneggiatori...

 

Il mio mito e’ Luciano Vincenzoni, sceneggiatore storico di Sergio Leone, Germi, erc.

Ha scritto battute come “quando un uomo con la pistola incontra un uomo col fucile l’uomo con la pistola e’ un uomo morto

Poi ultimamente Petraglia, con cui ho lavorato, quello de La meglio gioventu’.

 

 diccene altre!!!!

 

Altre di Vincenzoni? Beh, “Giu’ la testa, coglione.” la sintesi di un giudizio su certi sessantottini infarciti di teoria.

Oppure: biondo, dove vai? Non lo so. spetta, vado anch’io da quelle parti….

 

 ecco…vogliamo fare un po’ di invidia ai nostri fiollower e ci racconti in qualche twitt con chi hai collaborato al cinema?

 

volentieri. Ho scritto per Proietti, De sica, Beppe Fiorello, Terence Hill, Lando Buzzanca, Sabrina Ferilli

Lorella Cuccarini, Milena Miconi, Max Tortora, Carolina Crescentini, Philippe Leroy, Maya Sansa... E me ne dimentico

 

Hai lavorato con grandissimi del cinema con chi ti sei trovato meglio, oppure con chi hai trovato la miglior sintonia?

 

 ho lavorato benissimo con Proietti, con Beppe Fiorello, con Lorella. Ma mediamente bene con tutti.

 

senti ci inventi un soggetto via tweetter? 140 battute al massimo,

Mentre Paolo scrive ricordo che il 23 agosto alle 19 inizia il Golfo dei Poeti Film Festival a Lerici. Dalle 21 le proiezioni  

 

 come scriveva credo, Marchesi, ma posso sbagliare:

Un uomo entra in una stanza vede una donna e pensa: chi e’ ‘sta stronza?

 

Prossimi progetti in cantiere?

 

Ho scritto la storia di uno a cui equitalia pignora la casa, e allora va a vivere ad ikea.

D’altra parte, ikea e’ casa tua.

Io e i mei complici, Alessandro Pondi, Mauro Graiani e Riccardo Irrera contiamo di realizzarlo presto.

 

Dopo il libro Tenco e gli altri (CUT up edizioni) ti farai ancora ispirare dalla musica?

 

Certo. Sto scrivendo su Mia Martini con la complicita’ del maestro Vince Tempera, il suo primo produttore. Faremo un recital

 

grazie Paolo….un abbraccio e arrivederci a Lerici!

 

 allora diamo appuntamento a tutti a lerici…

 

Entra Oliviero Ponte di Pino  

@olivieropdp non divertitevi troppo !!!

Ritwittato da anna monteverdi

 

 a presto! Ciao!

 

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.