Spezia: ok l'esordio in Tim Cup contro il Sorrento

12 agosto

Spezia-Sorrento: 4-1

SPEZIA (4-3-1-2): Russo 6,5; Madonna 6,5, Schiavi 6, Benedetti 6, Garofalo 6,5; Bovo 7, Porcari 6,5, Lollo 6 (39’ Mandorlini 6); Crisetig 6 (77’ Mario Rui sv); Sansovini 6,5, Pichlmann 5,5 (69’ Evacuo 7). (Iacobucci, Pasini, Izzillo, Bonelli). All.: Serena. SORRENTO (4-4-2): Ambrosio 6; Balzano 6 (77’ Esposito sv), Nocentini 6, Di Nunzio 6, Bonomi 6; Vanin 6, Beati 6,5, Zanetti 6, Greco 6 (87’ De Angelis); Corsetti 6, Basso 6,5. (Varchetta, Breglia, Altobello, Natale, Mascolo). All.: Bucaro

ARBITRO: Pinzani di Empoli 6.

MARCATORI: 49’ Benedetti (S); 76’ Evacuo (S); 77’ Basso (So); 85’ Sansovini (S); 87’ Evacuo (S);

NOTE: Spettatori 3500 circa di cui 3308 paganti. Terreno in sintetico in perfette condizioni; serata piacevole. Ammoniti: Porcari . Angoli:8 a 6. Recupero: 2’; 2’.

La stagione ufficiale parte stasera con il turno di Tim Cup al “Picco” contro la formazione del Sorrento militante in Lega Pro. Gli aquilotti si presentano ai propri sostenitori in un match ufficiale, anche se è la coppa Italia. Serena rinuncia all’ultimo arrivato Sammarco e al trequartista Di Gennaro non ancora al meglio della condizione.

Al 8’ Madonna sulla destra si presenta al limite dell’area tirando verso la porta difesa da Ambrosio ma senza impensierirlo più di troppo. Al 15’ l’ex aquilotto Basso impegna su punizione Russo costretto a mettere in angolo. La gara è piacevole e entrambe le due formazioni giocano a viso aperto senza risparmiarsi. Al 16’ ancora Basso mette in difficoltà la retroguardia aquilotta andando vicino alla realizzazione: difesa spezzina che a tratti non convince. Lo Spezia comunque si porta sempre in avanti con velocità alla manovra cercando di andare in vantaggio. Al 27’ ghiotta occasione fallita per i padroni di casa: Bovo serve in area Pichlmann che smarca davanti alla porta Sansovini che in mezza rovesciata incredibilmente mette la sfera alta sopra la traversa. La prima frazione si chiude con i padroni di casa alla ricerca del vantaggio che non arriva e gli ospiti che di tanto in tanto sornioni cercano di ripartire sfruttando le indecisioni dello Spezia in fase difensiva. Da registrare l’uscita per sospetto stiramento di Lollo in casa aquilotta, al suo posto Mandorlini, figlio d’arte.

La ripresa ricomincia con gli stessi del primo tempo. Al 49’ Benedetti sugli sviluppi di un corner è il più lesto a mettere dentro la sfera dentro l’area piccola di porta. Aquilotti che ora cercano di chiudere il match nei confronti dei campani. Al 53’ il Sorrento prova a sorprendere nuovamente la retroguardia aquilotta con Vanin che tira da buona posizione mettendo la sfera alta non di molto. Al 62’ dagli sviluppi di una punizione gli ospiti mettono ancora timore allo Spezia, senza conseguenze. I padroni di casa nella difesa difensiva accusano alcune pause di troppo che danno l’opportunità al Sorrento di provare a pareggiare. Al 67’ però lo Spezia è pericoloso in contropiede con Sansovini che serve Bovo, anticipato dalla difesa al momento di concludere a rete. Al 71’ ancora Spezia: Sansovini serve Madonna a destra che fallisce l’assist facile per il neo entrato Evacuo. Al 74’ Crisetig fornisce un delizioso pallone ad Evacuo che sul filo del fuorigioco fallisce la rete del raddoppio. Al 76’ Bovo, davvero uomo dal moto perpetuo, serve Evacuo e per il bomber campano è un gioco da ragazzi trafiggere l’incolpevole Ambrosio. Ma ecco la reazione del Sorrento: passa appena un minuto e Basso trafigge con un tiro ficcante Russo: difesa disattenta sin troppo. Lo Spezia deve ripartire per ottenere il gol della tranquillità. Si deve giungere al 85’ quando Sansovini riesce a ribattere sottoporta una respinta corta di Ambrosio che si salva sulla prima conclusione di Bovo: 3 a 1 e match concluso. C’è tempo per vedere persino il quarto gol aquilotto: 87’ Evacuo in contropiede.

[nggallery id=5]

 

 

 

 

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.