Lo Spezia tra riconferme e nuovi acquisti

Si avvicina la riconferma dell’attaccante, re di coppa (vista la doppietta in finale ai danni del Pisa) Simone Guerra, piacentino doc. Col fallimento del club emiliano a fine mese il calciatore, che era aquilotto ma in prestito con diritto di riscatto, diventerà libero di accasarsi a parametro zero. Il sodalizio spezzino ha sempre comunicato che avrebbe pensato alla riconferma del giovane calciatore soprattutto se avveniva lo svincolo per le tristi vicende societarie del Piacenza. Intanto per l’attacco il primo nome alternativo a Sforzini potrebbe essere quello dell’austriaco del Verona Pichlmann, anche se di calciatori al ds Ricci ne vengono proposti quotidianamente a dozzine.

 

Si fanno sempre più insistenti in queste ore le voci che darebbero per fatti alcuni acquisti sull’asse Parma-La Spezia vediamo: il portoghese Mario Rui (ultimo campionato di B col Gubbio) di fascia sinistra, già accostato agli aquilotti da alcuni giorni, arriverebbe alla corte di mister Serena in prestito con almeno la metà da riscattare; il difensore Schiavi dal Padova, che in un primo momento aveva rifiutato la destinazione sembra ora convinto del progetto aquilotto ed infine il centrocampista Crisetig (a metà tra Parma e Inter) fresco vincitore del campionato primavera. Per la difesa infine ballottaggio tra Garofalo e Gemiti con il primo leggermente favorito ad indossare la maglia bianca.

 

 I primi due nuovi arrivi in casa aquilotta sono il difensore Raffaele Schiavi (classe ’86) dal Padova di proprietà del Parma e il centrocampista Matteo Mandorlini (classe ’88) dal Brescia: entrambe i calciatori sono in aquilotto con la formula del prestito secco. La notizia arriva direttamente dal sito ufficiale dello Spezia.

 Dopo il riscatto del portiere Russo, adesso c’è da prenderne un altro. Se non dovesse arrivare Iacobucci dal Siena (ultimo campionato disputato nel Sud Tirol) gli aquilotti starebbero pensando a ingaggiare l’estremo difensore Viotti (classe ’90) ultima stagione nella Triestina ma di proprietà dei veronesi del Chievo. Mister Serena gradirebbe maggiormente il primo, visto che lo ebbe ai tempi di Mantova, anche se in quell’occasione il ragazzo era davvero agli inizi della sua carriera calcistica.

Intanto la Juventus ha ripreso il centrocampista Bianco che era in comproprietà con la società aquilotta.

 CRISTIANO STURLESE

 

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.