MOVIMENTO CIVICO CITTA' FUTURA

Avvieremo immediatamente un audit pubblico sui bilanci di Acam, che porti ad una individuazione chiara delle responsabilità.

Affronteremo immediatamente la questione Enel: NO AL GRUPPO A CARBONE.
Riapriremo il contenzioso relativo alla causa di risarcimento danni
ambientali.

Porteremo in comitato portuale la delibera di revisione della
procedura di approvazione del Waterfront: NO ALLE SPECULAZIONI, SI
ALLO SVILUPPO.

Avvieremo immediatamente il tavolo di concertazione sull’attuazione
del Piano Regolatore Portuale (PRP) coinvolgendo i quartieri
interessati.

Incaricheremo un Istituto Universitario o personalità scientifiche
autorevoli per verificare lo stato di bonifica ed il rischio sanitario
prodotto negli anni passati e tutt’ora in atto.

Chiederemo immediatamente al Ministero dell’Ambiente un supplemento di
istruttoria sulla procedura di autorizzazione integrata ambientale
della centrale Enel.

La competenza in materia sanitaria è della Regione Liguria, ma ci
impegneremo assiduamente per garantire i nostri diritti a livello di
competenza territoriale, in primis il diritto ad avere un ospedale
cittadino funzionale ed efficiente. Nel frattempo promuoveremo
un’attività costante di prevenzione e cultura della salute.

Sosterremo quelle Onlus che operano sul territorio in campo sanitario
e che in questi anni hanno svolto un ruolo così importante per tutta
la popolazione locale.

Incentiveremo tutte le iniziative volte all creazione di posti di
lavoro e al loro mantenimento, saranno attuati interventi a favore
della creazione d’impresa e dell’immagine della città della Spezia,
puntando particolarmente sul turismo culturale e congressuale.

Anche la tutela dell’ambiente sarà una risorsa per lo sviluppo di
un’idea di turismo sostenibile.

La promozione culturale non deve riguardare unicamente il sostenimento
di istituzioni museali, ma puntare al concetto, in altre città
ampiamente sviluppato, di territorio-museo, museo diffuso aperto a
progetti e iniziative provenienti dall’esterno.

E’ urgente ridare sostegno alle famiglie e ai nuclei più bisognosi,
economicamente e umanamente, potenziando centri d’ascolto, servizi
scolastici supplettivi, attività sportive e ricreative per tutti.

Promuoveremo lo sviluppo dell’Università nella nostra città e il
distretto delle tecnologie marine.

Ci batteremo per instaurare un tavolo con le istituzioni coinvolte per
il recupero all’uso cittadino delle aree demaniali sulle quali
insistono impianti della Marina Militare dismessi.

IL 6 e 7 MAGGIO VOTA CITTA’ FUTURA

I NOSTRI CANDIDATI:

BASSAN Marina, avvocato

ANNICCHIARICO Annamaria, commerciante

ALOI Silvia, laureanda in informatica applicata e operatrice di call center

ADAMUCCIO Fernando, critico cinematografico

CANESE Barbara, presidente Consulta Femminile

CASCIARI Alessandra, psicologa ed educatrice

CARRA Carolina Esmeralda, volontaria AVO

COSCIA Anna, informatrice scientifica

FAILLI Giuliana, commerciante

FIORI Maria, presidente associazione Progetto Uomo

GIANNINI Giordano, dottore in cinema musica e teatro

FRASCATORE Claudio, artista

GUANO Alessio, laureando in ingegneria e pittore

MAGLIONE Gianluca, elettricista e sportivo

NOBILI Vittorio, pittore

ODDI Giorgio, pensionato, presidente della Borgata di Fossamatra, è
nel Consiglio di Amministrazione della Pubblica Assistenza

PETROZZI Marco, incursore

PIETRINI CRISTIAN, commercialista

RAINIERI Isabella, laureata in economia e commercio, pittrice, artista

ROSSI Daniele, laureando in archeologia, fa parte dell’associazione dei Forti

ROSSI Samantha, infermiera

SANTIVALIA Filippo, artigiano

TESTI Lorenzo, agente di commercio, organizzazione eventi

ZAVA Dino, dipendente arsenale, responsabile Scout

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.